Cerca
  • Pronto Ostetrica

Nascita e Covid 19

E chi ci avrebbe creduto che nel 2020 ci saremmo trovati nel bel mezzo di una pandemia.

Ma come, proprio adesso che sto aspettando un bambino/sto per partorire/ho partorito?

Non ci agitiamo e vediamo cosa ci dicono i dati.

Innanzitutto ricordiamoci le principali norme igieniche da mettere in atto per prevenire il contagio che avviene attraverso la saliva, la tosse, gli starnuti di una persona con l'infezione ad un'altra: evitare i contatti diretti con le persone (non sempre chi ha l'infezione è contestualmente sintomatico) e lavarsi spesso le mani evitando il più possibile di toccarsi occhi, naso e bocca.

Ancor più facile per evitare il contagio è certamente lo stare a casa, ma come si può fare con le visite programmate per la gravidanza o per il neonato?

È molto importante restare in contatto con i propri professionisti di riferimento che sapranno indicare tempi e modi di esecuzione degli appuntamenti in programma, nella sicurezza di tutti. E se abbiamo qualche dubbio, telefoniamo a nostra volta ai centri in cui siamo prese in carico per fugare ogni incertezza.

Se si è in procinto di partorire, è bene assicurarsi che il luogo scelto per il parto sia giusto per la propria condizione. Ad oggi la situazione non è come qualche mese fa e i punti nascita si sono attrezzati per attivare percorsi diversi per le donne negative e per quelle positive al virus. Non perdiamo tempo e capiamo bene qual è il luogo giusto per ognuno di noi.

Non cambia la modalità di espletamento del parto, anche in caso di positività al virus. Alle evidenze attuali non è raccomandato il taglio cesareo di elezione per le mamme positive.È dunque possibile e auspicabile, partorire per via vaginale.

Infine, per quanto riguarda l'allattamento al seno, il latte materno non è ritenuto veicolo di trasmissione del virus al neonato qualora la mamma risultasse positiva. È perciò importante sostenere e promuovere l'avvio dell'allattamento, anche in caso di momentanea separazione dal neonato.

In tutti questi casi, affidatevi alle ostetriche che sapranno esservi di supporto e indicarvi come agire.

Per ultimo, ma non per importanza, non demordiamo.

Il momento non è facile, soprattutto perché non ha precedenti e dunque ha preso tutti alla sprovvista ma sappiamo che passerà.

Sì può fare qualcosa per migliorare la propria specifica situazione?

Certamente. Proviamo a concentrarci sulla bellezza della gravidanza, a entrare ancora di più in contatto con il nostro bambino, trasmettiamogli positività nonostante tutto.

Lo stesso vale se tra le braccia si ha già un piccolino appena arrivato. Fermiamoci ad osservarlo, studiamocelo bene, impariamolo a memoria e non stanchiamoci di dirgli che andrà tutto bene.

Per dubbi o approfondimenti contatta Pronto Ostetrica. Saremo a tua disposizione.



25 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
 
  • Instagram

©2020 PRONTO OSTETRICA